Amianto - Progetto AEA

Vai ai contenuti

Amianto

Brochure composta da tre sezioni: la prima tratta dell'amianto, del suo uso, della sua pericolosità
la seconda tratta della sorveglianza sanitaria
la terza elenca le informazioni utili ai vari modi di bonifica e rimozione e la concessione dei contributi della Regione Friuli Venezia Giulia
per il suo smaltimento.
(Per accedere alla brochure cliccare sul titolo!)

L’amianto (o asbesto) è un materiale fibroso, costituito da fibre minerali naturali appartenenti ai silicati e alle serie mineralogiche del serpentino (crisotilo o amianto bianco) e degli anfiboli (crocidolite o amianto blu).  Per diventare amianto i minerali di partenza devono subire particolari processi idrotermali. Gli amianti più cancerogeni sono gli anfiboli; fra essi il più temibile è la crocidolite, l’amianto blu il cui nome deriva dal greco “fiocco di lana”.  Una fibra di amianto è 1300 volte più sottile di un capello umano. Non esiste una soglia di rischio sotto la quale si possa affermare che l’esposizione non sia dannosa e pericolosa per la salute. Le polveri d’amianto, se respirate, possono causare gravi patologie a partire dalle placche pleuriche sino ad arrivare al mesotelioma pleurico ed al carcinoma polmonare.
 
Nel barattolo di vetro che appare nella fotografia si può vedere l’amianto blu.
ASSOCIAZIONE ESPOSTI AMIANTO REGIONE
- FRIULI VENEZIA GIULIA - "A P S"
C.F. 90094830321
-Iscritta al registro regionale delle Associzioni di Promozione Sociale al numero 982 -c/c post. 49661788 ●
-Banca Prossima IBAN IT95N0335901600100000068650 ●-34132  -  Trieste via Fabio Filzi n. 17


CREATED WITH WEBSITE X5
Torna ai contenuti